chisiamo_nuova

pochi ma buoni

Siamo un gruppo di persone che sanno pensare, scegliere e progettare, non solo un insieme di professionisti.
Abbiamo scelto un mestiere ben prima che diventasse un lavoro.
Sappiamo rimboccarci le maniche e lavorare sodo. Preferiamo il giusto al conveniente, la qualità ai numeri. Crediamo in una comunicazione differente, che fa forza sulle sue responsabilità sociali, etiche, ambientali. Per questo ci chiamiamo Giusti Eventi.
Perché ogni piccolo messaggio, in realtà, è un evento in sé, e ogni occasione deve poter essere sempre quella: giusta.

Valentina Montresor
Nelle altre agenzie la chiamerebbero art director.
Per noi è una che di sicuro ha le idee chiare, ma che con una tavoletta grafica, un computer o un pennino da china se la cava benissimo anche con quelle più scure e con tutte le sfumature che stanno in mezzo.
Ama l’azzurro polvere, il bianco frizzante e un pastore giallo miele di nome Chester.

Paolo Saglia
Nelle altre agenzie lo chiamerebbero planner e amministratore.
Noi invece pensiamo che dovrebbe cambiare l’accento del suo cognome per far rima baciata con strategia. Passa da un processo creativo al duello con numeri e documenti nel tempo del click della sua macchina fotografica.
Inventa tovaglie per due, è bravo nei tiri da tre, e nella sua famiglia per il momento sono in quattro.

Alessandro Comino
Nelle altre agenzie lo chiamerebbero esperto di marketing. Secondo noi i suoi 14 anni di lavoro al servizio del no profit lo hanno reso l’economista più atipico del circondario. Eclettico per necessità ha imparato a fare un po’ di tutto, ma per lui la schiuma del cappuccino si chiama coordinamento e visione d’insieme. Siate gentili con lui, può darsi che vi parlerà del suo giro del mondo.
Lorenzo Germak
Nelle altre agenzie lo chiamerebbero responsabile della logistica. In Giusti Eventi, quando serve, ci affidiamo alla sua esperienza maturata nella gestione di diverse associazioni e la sua capacità di sviluppo di progetti innovativi in ambito economico, sociale, ambientale e culturale. In casa ha messo il parquet ma non l’ha spuntata quando ha chiesto di montare anche un canestro.

Al nostro fianco, ogni giorno:
Marco Dalmasso grafico infallibile dal capello rosso e dal gusto fine e retrò.
Valentino Marchisio webdesigner per professione, nerd per vocazione, ciclista per passione.

Quando serve, poi, vengono a trovarci Gabriele Gambassini (copywriter), Roberta Boncompagni (webdesigner), Francesca Pavese (grafica e illustratrice), Simona Savoldi (ufficio stampa), Marco Lana e Alberto Savettiere (architetti/designer), Stefano Cavallotto (filmmaker), Mauro Camoletto, Davide Rossotto e Andrea Bessone di Setteventi (casa di produzione video)